Principali attività ultimate nell’anno 2018

Di seguito un breve riassunto dei lavori ultimati nel 2018

Scuola Asilo di Cau Dua e Ea Rok

Due le scuole realizzate da Espérance. La scuola/asilo di Ea Rok, nella provincia di Dak Lak, e quella di Cau Dua, provincia di Kien Giang, sono state consegnate ai nostri partner locali nei mesi di agosto e ottobre. Entrambe le nuove strutture sono state dotate di aule scolastiche, toilette, pozzo d’acqua, tank per l’acqua, cucina/mensa e tutto il materiale scolastico necessario all’anno in corso. È stato così raggiunto l’obiettivo di permettere agli allievi e ai docenti di studiare e lavorare in condizioni idonee, elevando la qualità educativa della scuola elementare e dell’infanzia. Questi progetti sono stati resi possibili grazie alla collaborazione finanziaria di: Repubblica e Cantone Ticino e Fondazione Herrod.

150 nuovi pozzi nella provincia di Kien Giang

150 i pozzi d’acqua ultimati nell’arco del 2018 nella provincia di Kien Giang per oltre 450 famiglie beneficiarie. Le donazioni ricevute negli anni hanno permesso ad Espérance di promuovere la costruzione di circa 1350 pozzi nella stessa provincia. Questo programma si inserisce nella strategia “National Rural Clean Water Supply and Sanitation Strategy to Year 2020” pubblicata nel 2000 dal Ministero delle Costruzioni e dal Ministero dello Sviluppo Agricolo e Rurale della Repubblica Socialista del Vietnam, la quale ha fra i suoi obiettivi quello di arrivare a fornire a tutta la comunità rurale vietnamita almeno 60 litri pro capite al giorno di acqua. In collaborazione con l’Ente vietnamita per il coordinamento delle ONG internazionali (PACCOM), ACTI Espérance ha promosso a partire dal 2015 la realizzazione di 740 pozzi nel distretto di Go Quao e prevede di raggiungere i 990 pozzi entro il 2020. Questo tipo di impianti costituiscono oggi il miglior sistema per approvvigionare la popolazione con acqua potabile. L’efficacia di altri sistemi idrici in uso per i centri urbani quali le reti di adduzione e distribuzione dell’acqua, complete dei relativi accessori (contatori, rubinetti d’intercettazione, valvole, ecc.), non sono stati ritenuti economicamente sostenibili dai nostri partner e risultano tecnicamente poco efficaci a causa dell’impervia morfologia del luogo di installazione.

La costruzione di pozzi rappresenta un’attività all’interno di progetti che possono avere come obiettivo specifico la riduzione dell’incidenza di patologie trasmesse tramite il consumo di acqua.

Parallelamente, quindi, abbiamo inserito un programma di analisi per la rilevazione della contaminazione fecale in campioni di acqua prelevati dai pozzi realizzati nella regione di Kien Giang. Per farlo, l’associazione si è dotata di un kit da campo per la quantificazione, mediante filtrazione, dei batteri chiamati “Escherichia coli”. I lavori di analisi sono supervisionati da esperti di microbiologia e idrogeologia. Al fine di garantire la sostenibilità e massimizzare l’impatto e l’efficienza di questo progetto, si provvederà a promuovere un tavolo di discussione fra le diverse ONG impegnate nella costruzione di pozzi nella regione e le autorità competenti. Inoltre, un lavoro di divulgazione delle informazioni generate da questo progetto sarà effettuato tramite la pubblicazione di una relazione che verrà consegnata all’ente nazionale di coordinamento delle ONG (Paccom) facente capo al Ministero degli Affari Esteri vietnamita.

Ponti di Thoi Quan e Dong Yen – Kien Giang

Nuovi ponti nei villaggi rurali di Thoi Quan e Dong Yen nel distretto di Go Quao, situati nella provincia vietnamita di Kien Giang. I nuovi ponti hanno una lunghezza di ca. 30m (comprese rampe d’accesso) e una larghezza usufruibile di 2.8m. Realizzati interamente in calcestruzzo armato, hanno un’altezza della campata di 6,8m in grado di garantire il passaggio di imbarcazioni anche in condizioni di piena. La costruzione dei nuovi ponti permette alla popolazione locale di attraversare i rispettivi corsi d’acqua secondo le norme locali di sicurezza fungendo da importante via di collegamento di villaggi, campi e scuole.

Ponte di Vinh Thuan – Long An

Nel villaggio rurale di Vinh Thuan situato nella provincia vietnamita di Long An Espérance sta realizzando un nuovo ponte di 28m per 2.2m. Anche in questo caso il ponte andrà a sostituire il vecchio e pericolante ponte in legno garantendo una maggiore sicurezza per tutta la popolazione locale. Il completamento della struttura avverrà per la fine del 2018.

Progetto stufe, Nabagaun, Nepal

Nel mese di febbraio alcuni nostri volontari si sono recati a Nabagaun, valle di Makalu in Nepal. Grazie alla collaborazione con l’Associazione ticinese Mani per il Nepal è stato possibile acquistare e fornire 41 nuove stufe a legna per gli abitanti del villaggio.

La popolazione di questa valle è spesso confrontata con la carenza di utensili e strumenti sicuri per il riscaldamento delle economie domestiche nonché per la preparazione dei pasti. La morfologia dell’area non ha permesso negli anni la realizzazione di strade, l’accesso ai villaggi risulta quindi tortuoso e difficoltoso pensando al trasporto di materiale utile al miglioramento dei servizi presenti. La fornitura delle stufe permetterà di migliorare la qualità di vita, riducendo le malattie polmonari dovute all’uso di fuoco vivo in casa e incrementando la sicurezza degli abitanti del villaggio.

Ospedale Carmelo di Chokwe, Mozambico

Nel mese di dicembre alcuni volontari torneranno a Chokwe, in Mozambico, per condividere il periodo delle festività con i bambini, e tutti i pazienti, dell’Ospedale Carmelo.

L’Ospedale Carmelo si occupa della salute di oltre 20’000 abitanti, e ospita costantemente più di 200 pazienti (tra cui molti bambini) per la maggior parte sieropositivi e affetti da tubercolosi.

Espérance  anche quest’anno ha deciso di sostenere l’Ospedale Carmelo acquistando regali e beni di prima necessità per i pazienti dell’ospedale per un totale di ca. 10’000 CHF. Per regalare loro un po’ di serenità durante le feste e per addolcire i loro sguardi tristi.

Info: http://www.hospitalcarmelo.org

Viva la Vida Cultural Center, Cambogia

Nel 2018 si è concretizzata una collaborazione finanziaria con il Viva La Vida Cultural Center di Phoum Thmey, un piccolo villaggio situato nel country side cambogiano. Phoum Thmey fa parte della comunità Krala, composta da 14 villaggi e a sua volta inserita nel distretto di Kampong Siem. Molti bambini in quest’area vivono in condizioni di povertà e spesso non possono frequentare la scuola perché costretti a lavorare. Alcuni di loro sono orfani, perché senza genitori o da questi abbandonati.

Espérance ha contribuito alle spese per finanziare il centro culturale e ne promuove le attività. Info: https://www.vivalavidafamily.com/

Riassunto fondi utilizzati nell’anno 2018

Scolarizzazione 78’500.– CHF
Ponti in cemento 34’600.–  CHF
Progetti idrici 32’600.– CHF
Espérance Blue 24’000.– CHF
Complessivo anno 2018 169’700.– CHF

 

 

 

Lascia un commento